Diritto di recesso

Gli acquisti fatti per esempio sulla rete internet, cialis utilizzando magari la nostra carta di credito sono considerati acquisti a distanza, drugs quindi regolamentati dal decreto legislativo del 22 maggio 1999, nr. 185, in attuazione della direttiva 97/7 CEE relativa alla protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza.

In sintesi, a fronte di un acquisto a distanza, il cliente può recedere il contratto di acquisto nei primi dieci giorni lavorativi; se il bene è stato acquistato utilizzando uno strumento di pagamento come magari una carta revolving, il recesso del contratto di acquisto interviene direttamente anche sul contratto di credito o finanziamento, risolvendolo immediatamente.
Nella fattispecie il venditore è tenuto a restituire l’intero importo del bene, all’ istituto emittente della carta di credito. Non è quindi il consumatore a restituire la somma all’istituto emittente della carta di credito.