Documentazione Occorrente per Richiedere il Mutuo nella Fase di Istruttoria

L’Istituto di credito, information pills a seguito di una domanda di mutuo, endocrinologist richiede all’aspirante mutuatario determinata documentazione per sviluppare le proprie ricerche in termini di fattibilità, anorexia in questa sezione cercheremo in maniera semplice ma precisa di elencare i vari documenti mutui necessari per ottenere un mutuo e spiegare il perché di determinate richieste.

Tra la documentazione anagrafica è richiesto:

  1. Copia della carta di identità o di un documento valido ed idoneo di riconoscimento.
  2. Copia del codice fiscale.
  3. Certificato di residenza: serve alla banca sia per sapere il luogo della vostra residenza e da quando vi risiedete, necessario per effettuare eventuali visure protesti al fine di individuare i soggetti insolventi o protestati.
  4. Certificato storico di residenza: esso è necessario qualora la banca a seguito delle ricerche sui protesti, rilevi degli omonimi e sapere pertanto se si tratta della stessa persona o meno.
  5. Certificato Stato di Famiglia: viene richiesto dalla banca per verificare se vi sono persone a vostro carico e per avere un quadro del contesto famigliare.
  6. Certificato di Stato Libero: per verificare l’eventualità dello stato di celibe o nubile.
  7. Certificato di nascita: di moda tempo fa, adesso pochi istituti di credito lo richiedono.
  8. Estratto dell’atto di Matrimonio: é richiesto sia dalla banca che dal notaio per verificare se vi è la comunione dei beni o la separazione dei beni, esso deve essere richiesto nel comune dove si è contratto il matrimonio.
  9. Per separati e divorziati copia della sentenza del tribunale;

Proprio per quest’ultimo punto, va ricordato che deve essere presentata la documentazione legale circa la sentenza tribunale (separazione o divorzio), per dimostrare la nullità del regime della comunione dei beni, valido prima della separazione o divorzio. Inoltre l’istituto di credito, nella fase delle indagini di istruttoria, individuerà la presenza o meno di assegni di mantenimento, che limiterebbero la capacità di rimborso del futuro mutuatario.

La banca richiede anche la documentazione immobiliare per cui si sta chiedendo il mutuo:

  1. Atto di provenienza dell’immobile, l’atto notarile con cui i venditori sono venuti in possesso dell’immobile in questione, che può essere: (un decreto di trasferimento a seguito di una sentenza del tribunale, di compravendita, atto di divisione o donazione, denuncia di successione per immobile ereditato).
  2. Copia del preliminare di vendita compromesso o proposta d’acquisto.
  3. Se il mutuo è richiesto per effettuare ristrutturazioni o lavori di costruzione è necessario produrre i permessi amministrativi comunali di rito, corredati dai preventivi di spesa.
  4. Se si sta per richiedere un mutuo per sostituzione si dovrà presentare copia dei pagamenti fatti ed il contratto del mutuo da sostituire.
  5. Planimetria o scheda catastale dell’immobile, estratto di mappa.
  6. Copia del certificato di abitabilità ed agibilità.
  7. In caso di presenza di condoni edilizi, presentare copia della domanda e delle ricevute di pagamento, concessione edilizia.
  8. Nei casi di immobile che insistono su terreni in diritto di superficie, presentare una copia della convenzione tra la ditta costruttrice ed il comune interessato.

Elenchiamo qui di seguito la documentazione reddituale e lavorativa richiesta:

  1. Dichiarazione dei redditi (CUD, UNICO, 730).
  2. Per i lavoratori autonomi è consuetudine richiedere una copia del bilancio dell’anno seguente per vedere la salute finanziaria della ditta in tempi più prossimi.
  3. Sempre per i lavoratori autonomi è richiesto il certificato di iscrizione alla Camera di Commercio Industria e Artigianato.
  4. Per i dipendenti copia dell’ultimo o ultimi due cedolini dello stipendio, nel caso di assunzione fresca farsi rilasciare del datore una dichiarazione dove si attesti che si è assunti a contratto indeterminato.
  5. Per dipendenti della pubblica amministrazione presentare l’attestato di servizio.
  6. I liberi professionisti dovranno presentare il Certificato di Iscrizione all’Albo professionale di appartenenza, se sufficiente solo il tesserino d’iscrizione.

Tutti questi documenti che attestino lo stato reddituale e lavorativo del richiedente vengono richiesti per accertare lo stato di solvibilità e per accertare la consistenza finanziaria degli eventuali garanti. Non è ammessa la presentazione di autocertificazioni per evitare che si producano documenti falsi o incompleti.

Per ultimo ma non di secondaria importanza, ai fini del completamento dei documenti per ottenere il mutuo, la banca richiede una perizia immobiliare, e dal notaio la redazione della relazione notarile preliminare.

ARGOMENTI CORRELATI:

 Fai un preventivo mutuo gratis
 Perizia mutuo