Cosa è l’Ipoteca Volontaria: Garanzia Reale del Mutuo

L’ipoteca è una garanzia reale, che l’istituto erogante (banca) pretende in fase di stipula del contratto di mutuo (ipoteca volontaria). Viene richiesta a garanzia del capitale dato in prestito al mutuatario e viene iscritta per l’intero importo erogato. Ciò comporta che se il mutuatario sia inadempiente nei confronti della banca, quest’ultima grazie all’ipoteca può procedere alla vendita forzata del bene a mezzo di un’azione legale.

L’ipoteca affinché abbia valore legale deve essere iscritta ai pubblici registri previsti, è non è divisibile ( nel senso che si sviluppa anche sulle pertinenze dell’immobile quali cantine, posti auto e garage ecc.).

L’Istituto erogante a mezzo dell’ipoteca ha un diritto di prelazione sull’immobile offerto a garanzia, che va a consolidarsi con l’iscrizione di primo grado( cioè che il bene non sia già oggetto di una precedente ipoteca). La caratteristica dell’ipoteca è che ha corso legale di 20 anni, trascorso questo periodo decade, va rinnovata nel caso in cui il debito non sia ancora estinto. In caso di vendita dell’immobile offerto a garanzia, l’ipoteca rimane, in quanto essa è legata all’immobile stesso e non al proprietario.

ARGOMENTI CORRELATI:

 Fai subito gratis un preventivo mutuo online
 Garanzie: ipoteca e fideiussione
 Cancellazione ipoteca
 Fideiussione immobili
 Consolidamento ipoteca