Cosa è l’Isc e Calcolo Indicatore Sintetico di Costo

Nell’ambito del settore dei mutui, un altro termine molto utilizzato è l’ISC abbreviazione di Indicatore Sintetico di Costo. In questo settore ISC coincide con il TAEG, difatti l’Isc è calcolato alla stessa stregua del Taeg.

Per il calcolo Isc, oltre a tenere in considerazione il mero rimborso della quota capitale e dei rispettivi interessi, bisogna considerare:

  1. Le spese di istruttoria.
  2. Le spese di revisione del mutuo.
  3. Le spese che riguardano l’apertura e chiusura della pratica di mutuo.
  4. Spese di riscossione della rata.
  5. Spese di assicurazione a garanzia del capitale.
  6. Spese di mediazione.
  7. Qualsiasi ulteriore spesa, prevista da contratto, correlata all’ottenimento del mutuo.

L’Isc come il Taeg deve essere obbligatoriamente riportato nel contratto di mutuo e nel documento di sintesi dello stesso, in forma percentuale.

ARGOMENTI CORRELATI:

 Calcola la rata del mutuo a basso costo, puoi confrontare diverse soluzioni