Cosa Succede in caso di Mancato Pagamento della Rata del Mutuo

Abbiamo visto nel ritardo del pagamento della rata come la banca possa procedere alla risoluzione del contratto. Qualora il mutuatario non paghi dopo 180 giorni dalla scadenza della stessa, generando il “mancato pagamento” (anche se si tratta della prima rata) l’istituto di credito ha il diritto di risolvere il contratto in essere ed attivare tutte quelle procedure consentite dalla legge, affinché rientri dell’investimento effettuato.

Nella fattispecie, se il mutuatario decidesse di pagare la rata dopo il 180° giorno dovrà per prima pagare le spese legali, coperture assicurative, rimborsare eventuali spese sostenute dalla banca, gli interessi di mora e solo dopo questi pagamenti potrà rimborsare l’intero importo della rata come previsto dal piano di ammortamento.

ARGOMENTI CORRELATI:

 Scopri altri mutui più sostenibili
 Stipula del contratto di mutuo
 Relazione preliminare notarile
 Risoluzione del contratto di mutuo
 Ritardo pagamento della rata del mutuo
 Dissesto economico del mutuatario
 Falsificare i documenti