Mutuo a Minori o Persone che non dispongono della Piena Capacità di Agire

Dal punto di vista normativo sembra che anche un minore può stipulare un mutuo, per avere efficacia questo però naturalmente necessità della rappresentanza legale. Di solito questo avviene per mano della rappresentanza dei genitori o in caso di minori interdetti per l’intervento di un tutore.

Essendo un’operazione particolare necessita di una procedura più lunga che richiede l’intervento del giudice che deve autorizzare l’operazione.

Il giudice concederà il via libera all’operazione tenendo principalmente a cura gli interessi del minore o interdetto.

Anche se l’ordinamento non nega la possibilità di concedere il mutuo ad un minore nella realtà la cosa è ancora più complicata, in effetti, le banche non concedono mutui ai minori o interdetti questo perché nel caso in cui gli istituti debbano esercitare l’azione forzata troverebbero numerose difficoltà a discapito del recupero del credito.

Tuttavia nelle situazioni al limite che vedono minori prossimi alla maturità le banche sono propense al buon esito dell’operazione, richiedono però comunque l’intervento del tribunale, ne consegue una procedura comunque lunga.

Quindi anche se giuridicamente non vi sono limiti ad intestare proprietà immobiliare ad un minore nel momento in cui l’immobile è aggravato da mutuo o comunque necessità la sottoscrizione di quest’ultimo o l’accensione di ipoteca nascono le difficoltà che richiedono l’intervento del tribunale.

Il nostro consiglio è di rivolgersi in tal caso ad un legale di fiducia.