Come Ottenere un Mutuo se si è Lavoratori a Nero o con Reddito non Dimostrabile

Una delle tristi realtà dell’Italia è il lavoro nero, dati ufficiali indicano che un’alta percentuale di lavoratori è occupato con il lavoro sommerso, queste persone seppur guadagnando non hanno facilità all’accesso al credito perché non riescono a dimostrare il loro reddito, mediante documentazione idonea.

Questo problema di non poco conto, come può essere affrontato al fine di ottenere un mutuo per i lavoratori a nero?

Nella fase di istruttoria del mutuo la banca richiederà oltre a diversa documentazione anche quella relativa al reddito, se si pretende di avere un mutuo che copra l’intero valore dell’immobile (v. mutuo 100%) con la sola garanzia dell’ipoteca e senza un reddito dimostrabile, state sognando.

Diverso è il discorso se si chiede un mutuo che copra il 60% o meno del valore della casa, perché in questo caso la garanzia dell’ipoteca sull’immobile è sufficiente a cancellare ogni dubbio alla banca, e la garanzia legata al reddito certo non avrà il peso specifico rispetto al caso precedente.

Tuttavia la banca vorrà in qualche modo avere certezza delle effettive entrate economiche, anche se in nero. Ecco che vi vedrete richiedere la seguente documentazione:

  1. Storico dell’ultimo trimestre o semestre del vostro estratto conto bancario o del libretto di deposito.
  2. Altre banche vi chiederanno se il vostro datore è disposto a fornire una dichiarazione della sussistenza del rapporto di lavoro con voi. Non sono ammesse invece autocertificazioni riguardo all’entità del vostro reddito, proprio per evitare che l’esigenza di accesso al credito possa invogliare a fornire dichiarazioni false o non riconducibili alla realtà.

Se questo non è sufficiente, ed il rapporto tra la rata ed il vostro reddito non rientra nei canoni di sicurezza della banca, bisogna ricorrere ad uno stratagemma quale l’abbassamento dell’importo della rata, ed in che modo si ottiene?

Mediante l’allungamento della durata del piano di ammortamento del mutuo.

Facciamo un esempio: supponiamo di voler richiedere un mutuo decennale di 100.000 euro che copre la metà del valore della casa che state per acquistare, la banca vorrà avere la certezza che voi guadagnate circa 3100 euro mensili, che rappresentano mediamente tre volte l’importo della rata di questo mutuo. Se si richiede la stessa somma con l’allungamento dl piano di rimborso a trent’anni la rata si ridurrebbe e sarà sufficiente dimostrare un reddito di circa 1600 euro, circa la metà di prima. Con i soldi risparmiati, nel tempo si potrà sempre estinguere parzialmente il mutuo, da ridurre così la quota interessi dovuta.

Se non si ha neanche la possibilità di dimostrare il vostro reddito come sopra suggerito nei punti 1 e 2, è praticamente impossibile ottenere un mutuo dalle banche.

ARGOMENTI CORRELATI:

 Prova a richiedere gratis un preventivo mutuo, anche se hai un reddito non dimostrabile