Polizze Mutuo: Differenza tra Premio Ricorrente e Anticipato

Le polizze assicurative pretese dalle banche per la concessione del mutuo sono legate alla durata del finanziamento richiesto, viagra order pertanto possono prevedere il pagamento di premi anche per tutta la durata del finanziamento 30, glaucoma 40 anni.

Anche se la durata delle polizze di questo tipo è molto elevata se confrontata ad una semplice rca auto che è annuale, decease l’importo annuale da sborsare se si opta per il pagamento del premio annuale, ricorrente, è solitamente modesto.

Si potrebbe poi scegliere il pagamento anticipato dell’intero premio assicurativo, che se da un lato ci si toglie il pensiero e via…, dall’altra svuota le tasche. Difatti il pagamento anticipato prevede il pagamento in unica soluzione dell’intero premio, va da se che l’importo sale notevolmente. Essendo tali polizze legate direttamente al mutuo, un’eventuale estinzione anticipata di quest’ultimo potrà il mutuatario a richiedere alla compagnia assicurativa un rimborso dei premi pagati relativi al periodo non goduto. Va poi detto che nel premio anticipato le compagnie assicurative offrono importanti sconti.

Purtroppo spesso non si tratta di una scelta ma di un’imposizione da parte dell’istituto di credito. Difatti spesso le banche onde evitare il rischio che il sottoscrittore non paghi i premi annuali e quindi che venga chiamata lei ad intervenire, richiede all’assicurato di pagare un’unica soluzione anticipata.

Alcune banche se da un lato costringono il mutuatario verso il pagamento anticipato in un’unica soluzione dall’altra gli offrono la possibilità di finanziare tale esborso includendolo dell’importo del mutuo. Ciò comporterà naturalmente che a tale somma parteciperà alla maturazione di interessi passivi.

Per fortuna può capitare che lo sconto applicato dalla compagnia assicurativa porti maggior risparmio rispetto al’interessi che matura il finanziamento della somma anticipata. Vale a dire la somma scontata supera l’importo degli interessi del finanziamento del premio. In questo caso tutti gli attori in questione saranno soddisfatti: la compagnia avrà tutta la somma in anticipo, la banca si sentirà tutelata e il mutuatario avrà uno sconto sulla polizza.

Un aspetto negativo che rimane nel pagamento anticipato della polizza vita rispetto al pagamento ricorrente è la deducibilità, le normative fiscali prevedono che la polizza vita sia deducibili ma entro determinate cifre, ed entro l’anno dell’esborso. Considerando l’elevato importo della somma anticipata il limite fissato dalle normative sarà sicuramente superato con perdita della possibilità di detrazione delle somme eccedenti.