Variazione della Rata Costante

Abbiamo visto e spiegato in cosa consiste il mutuo rata fissa a durata variabile, in sintesi a seconda dell’andamento dei tassi di interesse non è l’importo della rata a variare ma la durata del rimborso.

Fin qui tutto ok, va però evidenziato che nessuna banca a priori garantisce la rata costante o protetta, tanto è vero che tale garanzia difficilmente viene riportata nei corrispettivi fogli informativi.

La rata costante non viene garantita per il semplice motivo che qualora vi sia un aumento considerevole dei tassi d’interesse da non consentire l’intera restituzione degli interessi maturati, la rata protetta dovrà inevitabilmente aumentare, anche perché le banche non permettono in nessun modo l’aumentare del debito.

Non è ammessa la crescita del debito visto che le banche non possono “monetizzare” gli interessi sugli interessi ( v. anatocismo bancario).

Supponiamo di aver stipulato un mutuo a rata costante a durata variabile di 150000 euro ventennale con un tasso al 4%, si avrà una rata di importo pari a 909 euro.

Dopo il primo anno se i tassi aumentassero del 7.5% non si riuscirebbe più a pagare la quota interessi pari a 936 euro, e la banca si vedrà costretta ad aumentare l’importo della rata. E’ pur vero che è difficile trovarsi in tale situazione ma e doveroso far presentate che tale possibilità è reale e pertanto merita la dovuta attenzione.

E’ doveroso inoltre ricordare che molte banche, nello stipulare questi tipi di contratti, pongono dei limiti temporali per il prolungamento del rimborso, anticipando dunque l’aumento dell’importo della rata qualora si abbia il sentore di un eventuale superamento dei limiti temporali imposti.

Altre banche invece prevedono che qualora i limiti temporali dovessero essere oltrepassati, (il che non è ammesso), invece di aumentare l’importo della rata, prevedono l’accumulo della quota capitale rimasta insoluta, che dovrà essere estinta al termine del mutuo, o in un’unica soluzione o in forma rateizzata.

Questo solo per far capire che sì è ammessa la rata costante, ma solo in determinati casi.

ARGOMENTI CORRELATI:

 Preventivo mutui a rata costante durata variabile