Come Cancellare o Modificare i Dati Errati Registrati nelle Centrale Rischi

Grazie all’art. 7 comma 3 del D.L. nr. 196 del 2003, qualora i dati registrati nei SIC o Centrale Rischi risultassero sbagliati o non aggiornati, l’interessato può richiederne la modifica, la cancellazione o l’integrazione.

La cancellazione o modifica dei dati non corretti

La comunicazione di correzione dei dati errati può essere inoltrata sia ai SIC sia alla banca che ha fatto la segnalazione. Si consiglia per risparmiare tempo, di comunicare i dati direttamente all’istituto finanziatore che ha eseguito la segnalazione, perché i SIC comunque dovrebbero interpellare l’istituto per svolgere le eventuali verifiche.

Riepilogando, se i dati contenuti nei SIC non siano corrispondenti al vero è proprio diritto richiederne la modifica o cancellazione senza spese. E’ possibile rivolgersi direttamente a:

  • alla società che gestisce la banca dati;
  • all’intermediario con cui si è, ho avuto il rapporto.

Ricordiamo che le Società di Informazione Creditizia non sono responsabili dai dati contenuti nelle loro banche dati, sono gli intermediari abilitati ad averne piena responsabilità. Pertanto se ci si rivolge direttamente ai SIC questi, prima di rispondere, non possono altro che chiedere agli intermediari interessati un riscontro di quanto contestato. Entro quindici o al massimo trenta giorni la società risponderà in merito alla richiesta.

N.B. Se nei primi quindici giorni non si è avuta risposta, la società renderà “invisibile” a terzi i dati contestati fino a ultimazione della verifica.

Cancellazione automatica dei dati contenuti nei SIC

Va ricordato e rilevato e come già abbiamo visto nell’articolo che parla dei tempi di conservazione dati, tutti i dati contenuti nei SIC a seconda del tipo prima o poi vengono cancellati, così come stabilito dal codice deontologico emanato dal garante della privacy.

In sintesi si ha:

TIPO DI DATO CANCELLAZIONE AUTOMATICA

Per esempio: se stiamo restituendo a rate un finanziamento e per qualsiasi motivo non si paga la rata con scadenza aprile 2010 che è poi saldato il mese successivo maggio 2010 (1 mese di ritardo), questa segnalazione rimane in archivio fino a maggio 2011 e poi cancellata in automatico, sempre se gli altri pagamenti sono regolari.

La richiesta di Cancellazione o revoca al trattamento dei dati positivi

Il Consumatore ha la possibilità di richiedere la cancellazione dei suoi dati anagrafici nei SIC che devono essere cancellati entro tre mesi dall’avvenuta richiesta, va rammentato che i dati “negativi”, riguardanti lo stato di cattivo pagatore, saranno comunque conservati poiché non richiedono il consenso del trattamento da parte dell’interessato, quindi saranno cancellate a richiesta tutte quelle informazioni che riguardano il buon comportamento del consumatore ovvero i finanziamenti concessi ed estinti regolarmente.

Ne consegue che chiedere la cancellazione dei dati positivi non è una mossa intelligente, perché rimarrebbero in banca dati (se presenti ovvio) solo i dati negativi con la conseguenza che un intermediario avrebbe come riscontro solo questi ultimi dati, che ci caratterizzano come inaffidabili nei confronti del sistema creditizio. Pertanto si potrebbe verificare la seguente ipotesi:

  1. Difficoltà a ottenere un finanziamento, giacché emergerebbero solo dati negativi, mentre quelli positivi che contribuiscono ad accrescere una buona reputazione creditizia risulterebbero assenti;

N.B. I dati negativi sono cancellati in automatico secondo la tabella di cui sopra, pertanto chi garantisce la cancellazione certa dei dati a pagamento, è da starci lontano o di prestare la dovuta attenzione. I dati negativi possono essere cancellati prima dei tempi previsti qualora l’intermediario abbia dimenticato di aggiornare o segnalare correttamente la “storia” del nostro rimborso.

Qui di seguito ricordiamo le principali Centrali Rischi private operanti anche in Italia, ove è possibile fare richieste per tutte le operazioni di cancellazione o rettifica dei dati ivi registrati:

A chi richiedere la Cancellazione dei dati:

Qui di seguito ricordiamo le pricipali centrali rischi private operanti anche in Italia, ove è possibile fare richieste per tutte le operazioni di cancellazione
o rettifica dei dati ivi registrati:


CRIF
.
via M.Fantin, 1 cap 40131 Bologna Telefono: 0514176111 -
Fax 0514176010 a Milano: via E. De Amicis 49 cap 20123 telefono 0289421515
Fax 0289421490

CTC
Viale Tunisia, 50 -cap 20124 Milano
Telefono 0266710229 fax 0266710235

EXPERIAN
Via C. Pesenti 121 cap 00156 Roma
Telefono 06454861