Cosa è CRIF, lo Stato di Cattivo Pagatore, EURISC

Crif è un’azienda che si è specializzata nello sviluppo e gestione dei SIC centrale rischi. Crif gestisce la più grande banca dati di centrali rischi conosciuta come EURISC.

EURISC di Crif è collegato via telematica a oltre seicento banche e finanziarie, grazie al quale è possibile accedere ai dati conservati, ogni qual volta ne capita la necessità, quali ad esempio a fronte di richiesta di un finanziamento e controllare pertanto l’affidabilità creditizia del richiedente.

Come sottolinea la stessa società Crif, EURISC, non è una banca dati negativa, cioè una lista nera dove è meglio non esserci che esserci, censiti su Crif non significa essere dei cattivi pagatori, oltre il 95% delle persone presenti nella banca dati hanno un’ottima reputazione creditizia, ed essere censiti con alle spalle una storia di ottima reputazione, significa facilitare il lavoro di erogazione del credito da parte delle banche che a volte rinunciano anche a richiedere eventuali garanzie.

 

Percentuali Cattivi e Buoni Pagatori Registrati Presso Eurisc

 

 

L’ottima reputazione creditizia, riferisce Crif, rappresenta inoltre un importante referenza e gli istituti finanziarie possono applicare pertanto condizioni di vantaggio a chi nel tempo a dimostrato di essere un bravo pagatore. EURISC di Crif non contiene giudizi in merito allo “stato” della persona, ma fornisce solo dati oggettivi, tanto che è la banca o istituto finanziatore a decidere autonomamente se concedere il prestito, anche sulla base dei dati forniti da EURISC.

La banca dati Eurisc di Crif assolutamente non detiene dati che riguardano assegni o cambiali andati in protesto o di pubblicità immobiliare (ex conservatoria).

Eurisc viene continuamente aggiornata dagli enti autorizzati quali banche e finanziarie, sono solo quest’ultime che trasmettono a Crif ogni dato previsto e possono consultare i dati memorizzati per soddisfare e proteggere il proprio credito. Infatti l’interrogazione dei dati presenti in Eurisc è consentita per legge in due casi:

  1. Di fronte  una richiesta di prestito o mutuo per valutare l’affidabilità creditizia del richiedente;
  2. Durante la restituzione del prestito.

Vogliamo ribadire che essere censiti presso Eurisc di Crif non è sinonimo di cattivo pagatore, proprio perchè in eurisc vengono contenuti anche dati di tipo positivo, quali ad esempio la completa regolarità del rimborso di un determinato finanziamento.

Per Approfondire:

  1. Quali sono I dati registrati in Crif;
  2. Cancellazione Crif;
  3. In quanto tempo rimangono i dati in Crif?