Come Effettuare Una Visura Presso La (CR) Centrale Rischi della Banca d’Italia

Per poter accedere alle informazioni contenute nella CR Centrale Rischi della Banca d’Italia, sostanzialmente vi sono due possibilità:

  1. La prima sarà quella di rivolgersi ad ogni Istituto o intermediario con cui abbiamo avuto rapporti tali da poter giustificare le segnalazioni; fare in questo modo ci permetterà di ottenere le informazioni desiderate in maniera veloce ed intuitiva, il documento che rilascerà l’intermediario di turno sarà di facile comprensione, nonché potremmo sempre farci aiutare da qualche dipendente per la decifratura. La velocità e facilità saranno però a discapito della qualità e del numero di informazioni in esso contenute rispetto al documento rilasciato direttamente dalla Banca d’Italia.
  2. La seconda è quella di richiedere l’accesso direttamente alla Banca d’Italia, in questo modo avremo un documento completo ed approfondito.
    Da sapere che presso la Banca d’Italia si possono ottenere informazioni che ci riguardano fino al 1995, mentre le banche, per il controllo, non possono andare oltre i tre anni dalla richiesta. Di contro, Il documento rilasciato dalla Banca d’Italia rispetto a quello rilasciato dagli Intermediari, è di difficile interpretazione.

Entrambe le soluzioni sono gratuite e nel pieno diritto dei soggetti segnalati. Ciò nonostante consigliamo il primo metodo a privati e alle piccole imprese, mentre la richiesta direttamente presso la Banca Italia alle grandi aziende o ai soggetti che hanno avuto informazioni su posizioni  irregolari a proprio carico.

Chi Può effettuare una visura alla Centrali Rischi della Banca d’Italia?

A nome delle Persone fisiche:

  1. i diretti interessati;
  2. relativo tutore;
  3. erede o curatore.

A nome di società, enti ed associazioni:

  1. il legale rappresentate;
  2. il curatore fallimentare;
  3. i soci che possono conoscere le informazioni prima e dopo dal loro ingresso in società.

Come si effettuata una visura presso la Centrale Rischi?

La visura si effettua in due modi principalmente:

  1. a distanza: inoltrando una richiesta mediante PEC (posta certificata elettronica), fax o posta;
  2. di persona: presentando la richiesta presso qualsiasi sede della Banca d’Italia.

La richiesta di visura deve essere effettuata presentando un specifico modulo, diverso se il richiedente è una persona fisica (Modulo di richiesta accesso dati CR – Persone fisiche) o giuridica (Modulo di richiesta accesso dati CR – Persone giuridiche). Al modulo deve essere allegato una fotocopia fronte/retro di un documento valido del diretto interessato o del legale rappresentante, avente foto e firma chiare e nitide.

La risposta della visura (certificazione) può essere ricevuta o tramite posta elettronica certificata (PEC) o direttamente allo sportello preposto in base alle proprie preferenze, non vi sono altre alternative. La persona ricevente può essere anche diversa dal diretto interessato previa presentazione di una delega apposita e di una fotocopia del documento e del codice fiscale.

  1. Modulo delega ritiro per persone fisiche;
  2. Modulo delega ritiro per persone giuridiche;

Come si compila il modulo?

Oltre ad inserire i classici dati richiesti, nome, cognome ecc., ci è consentito scegliere:

  1. il periodo di osservazione: se richiedere una visura fino a 12 mesi addietro oppure visure su un periodo più recente o meno. La visura massima storica concessa è per il periodo che va dal 1995 al giorno della richiesta. (ricordiamo che per legge l’intermediario però può consultare i nostri dati limitatamente ad un periodo non oltre i 36 mesi dalla data di inizio richiesta credito).
  2. se conoscere dati aggiuntivi riguardanti soggetti garanti e sulle garanzie offerte.
  3. Se avere la risposta in formato cartaceo o elettronico;

Quali sono i tempi di attesa per ricevere la visura della Centrale Rischi?

La Banca d’Italia impiega generalmente dai 7 ai 10 giorni per inviare la risposta, se si è scelto di riceverla mediante posta elettronica certificata dal momento di invio la risposta è immediata, mentre se si desidera ricevere la risposta mediante Posta ordinaria i tempi di attesa possono essere anche di due settimane. Ricordiamo che è possibile inoltrare la richiesta di visura presso qualsiasi sede della Banca d’Italia, non è detto che se siamo residenti a Roma non possiamo avvalerci dello sportello di Milano.

E’ utile ricordare che:

I dati presenti nella CR (Centrale Rischi) sono veicolati esclusivamente dagli intermediari abilitati, pertanto solo questi ultimi sono responsabili dei dati in esse contenuti. Se la Banca d’Italia viene a conoscenza di inesattezze, invita l’intermediario di turno a controllare i dati e di porvi rimedio.

In Italia svolgono attività similare anche delle Centrali Rischi private conosciute meglio come Sistemi di Informazione Creditizie (SIC).

Per Approfondire:

  1. La Centrale Rischi della Banca d’Italia;